Corte di Giustizia: lo stoccaggio di merci contraffatte può costituire violazione del diritto di distribuzione.

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea, con la sentenza del 19 dicembre 2018 relativa alla causa C-572/17, ha stabilito che lo stoccaggio di merci recanti un motivo protetto dal diritto d’autore può costituire una violazione del diritto esclusivo di distribuzione, in quanto atto propedeutico alla loro messa in vendita. Ai fini dell’accertamento della violazione è necessario dimostrare che tali merci sono effettivamente destinate ad essere vendute senza l’autorizzazione del titolare del diritto d’autore; in tal senso può costituire un indizio la circostanza che il commerciante offra al pubblico merci identiche a quelle stoccate.

(Corte di Giustizia, sentenza del 19 dicembre 2018, causa C-572/17)